Il Database Organi di organnews.eu

 Database Organi

Il Database Organi di "www.organnews.eu" compie quindici anni. Quando vide la luce, esso faceva parte del vecchio sito internet www.organo.info, e ne ha seguito poi le sorti nella migrazione, effettuata cinque anni fa, verso una nuova piattaforma più moderna e più rispondente alle attuali caratteristiche della rete.
Nato con intenzioni poco più che "casalinghe" (voleva in effetti essere una condivisione delle schede cartacee di vari strumenti che avevamo raccolto nei decenni precedenti), col passare degli anni si è trasformato in un vero e proprio database che conta ormai più di milleduecento organi, raccolti sia di persona che sulla grande rete e, soprattutto, con l'aiuto di molti amici che ci hanno inviato i dati di tanti strumenti; tutti questi organi vengono rappresentati con le loro notizie generali, la disposizione fonica, le essenziali caratteristiche tecniche e, quando possibile, qualche immagine.
Il sito è realizzato mediante l'utilizzo delle tecnologie MySql+PHP e gestito tramite un'interfaccia che consente un buon grado di maneggevolezza e di semplicità, caratteristiche che riteniamo fondamentali per un utilizzo facile e piacevole.
Il Database non ha caratteristiche di ufficialità e molti dei dati contenuti risalgono ormai a diversi anni orsono. Si potranno, pertanto, riscontrare inesattezze, errori, omissioni e situazioni ormai superate dagli eventi. Contiamo, come sempre, sulla collaborazione dei nostri amici lettori, che potranno segnalarci inesattezze da correggere, così come potranno inviarci i dati degli strumenti che riterranno meritevoli di essere inseriti nell'elenco.
Purtroppo, la cronica mancanza di tempo ci consente l'aggiornamento del database solamente poche volte all'anno e gli strumenti che ancora aspettano di essere inseriti sono davvero molti. Ringraziamo qui, di cuore, tutti gli amici che, periodicamente o saltuariamente, ci mandano i dati e li invitiamo a pazientare; tempo permettendo, li inseriremo tutti.
A differenza di altri, ben più completi e prestigiosi, siti che richiedono da parte degli utenti il pagamento di un corrispettivo in denaro per la consultazione (corrispettivo peraltro più che legittimo a fronte delle spese che vengono sostenute per la ricerca, catalogazione e pubblicazione dei dati), il nostro database è liberamente accessibile e consultabile poiché riteniamo che la cultura e la conoscenza -soprattutto in campo artistico e musicale- non abbiano prezzo.